CCIAA Vibo Valentia. Finanziamento a fondo perduto pari al 50% per la ristorazione digitale e sostenibile.

 

I contributi sono finalizzati ad interventi effettuati da imprese per la realizzazione di menù in formato digitale (con QR Code) a Km zero e l’uso di altri strumenti di marketing digitale e sostenibile.

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese aventi attività principale o prevalente ATECO, per come risultante dai codici riportati in visura camerale al momento dell’invio della domanda, che rientrano nelle seguenti classi/categorie di attività:

 

Codici ATECO:

 

56.10.11 Ristorazione con somministrazione;

56.10.12 Ristorazione connesse con le aziende agricole (questo codice ATECO è ammissibile anche come attività secondaria per imprese agrituristiche che hanno necessariamente attività principale nel settore agricolo);

56.10.20 Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto;

56.10.42 Ristorazione ambulante

 

Può, altresì, partecipare l’impresa che ha attività secondaria di ristorazione con somministrazione (codice Ateco secondario 56.10.11) associata ad una attività principale o prevalente rientrante nei codici ATECO: 55.10 Alberghi e strutture simili; 55.20 Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni; 55.30 Aree di campeggio e aree attrezzate per camper e roulotte; 55.90 Altri alloggi, ma a condizione che l’impresa unica a cui afferisce non risulti beneficiaria del contributo di cui al Bando per la concessione di contributi per il turismo digitale e di qualità pubblicato dalla Camera di Commercio in data 26/04/2021.

 

Tutte le imprese devono presentare i seguenti requisiti generali:

 

– essere Micro o Piccole o Medie imprese con sede legale o unità locale con codice ATECO 56 nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Vibo Valentia alla data di presentazione della domanda.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al contributo i seguenti interventi:

 

1.1 Intervento obbligatorio:

 

a) spese di ideazione grafica, progettazione e realizzazione di menù (individuati nel presente Bando come menù digitali a km zero) aventi le seguenti caratteristiche:

 

i) menù che incorpora la tecnologia QR code o similari per descrivere al cliente i piatti proposti e la provenienza e le caratteristiche delle materie prime utilizzate

ii) menù che utilizzano almeno n. 3 categorie di prodotti e/o materie prime di origine locale (vedi elenco allegato) fornite da imprese localizzate nella provincia di Vibo Valentia con conseguente tracciabilità ed evidenza descrittiva nel menù in forma digitale e/o tradizionale.

 

1.2 Interventi opzionali:

 

a) Realizzazione e/o aggiornamento sito internet multilingue (almeno due lingue diverse dall’italiano) ottimizzato per visualizzazione testi ed immagini per canale mobile, app e social media con tecnologia responsive (web design Mobile Friendly) e con sistemi di interazione immediata tramite App di messaggistica, con inclusa eventuale produzione di contenuti multimediali video e fotografici dell’azienda, dei servizi/prodotti e della destinazione.

b) Software e/o servizi di digital marketing finalizzati ad almeno uno dei seguenti obiettivi: sviluppo del “branding” aziendale, marketing conversazionale, ampliamento della propria rete commerciale con sistemi di ricerca e di profilazione della clientela; individuazione di nuovi target; realizzazione di specifiche campagne promozionali attraverso mailing, mobile e/o social media (opzionale).

 

Per l’erogazione del contributo è richiesta, pena revoca del contributo concesso, che sia soddisfatta anche la condizione che, nel periodo compreso tra la data di pubblicazione del Bando e la data di presentazione della rendicontazione, l’impresa effettui acquisti a Km 0 di prodotti agro-alimentari rientranti in almeno 3 categorie indicate nel bando per un importo complessivo, Iva esclusa, pari ad almeno l’ammontare della spesa dell’intervento per il quale si chiede il contributo, con un mimino euro 200 (come somma di importi relativi a prodotti rientranti nella stessa categoria ex art. 16) Iva esclusa per ciascuna categoria di prodotto.

Per prodotti agro-alimentari a km zero si intendono i beni acquistati e fatturati direttamente o da distributori terzi che sono prodotti da aziende agricole e/o da imprese manifatturiere in unità produttive (attività di lavorazione) presenti nella provincia di Vibo Valentia.

Entità e forma dell’agevolazione

Lo stanziamento totale è di € 46.115,52

Il contributo che verrà liquidato nei limiti delle risorse stanziate è commisurato al 50% delle spese ammissibili (al netto dell’Iva) fino ad un massimo di € 1.500 (millecinquecento/00) per domanda presentata da una singola impresa.  La spesa ammissibile minima è di € 1.000 Iva esclusa.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro le ore 20:00 del 27/07/2021.