CCIAA Foggia. Bando ristori. Finanziamento a fondo perduto una tantum per le imprese soggette a restrizioni in relazione all’emergenza Covid-19.

 

La Camera di Commercio di Bari tramite il presente bando eroga risorse al fine di attribuire un ristoro alle categorie di imprese soggette a restrizioni in relazione all’emergenza Covid-19.

Soggetti beneficiari

I beneficiari sono micro, piccole e medie imprese (MPMI) aventi sede legale e/o almeno un’unità locale operativa nei seguenti Comuni delle province di Foggia: Accadia, Ascoli Satriano, Carapelle, Cerignola, Foggia, Lucera, Manfredonia, Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, San Severo, Torremaggiore, Troia, Zapponeta.  

Le imprese devono essere regolarmente costituite e iscritte nel registro delle imprese alla data di apertura del bando ed essere attive con data antecedente al 25 ottobre 2020, in virtù di idoneo titolo autorizzativo (Scia o Autorizzazione).

Devono, inoltre, avere, alla stessa data, uno dei seguenti codici Ateco (prevalente in Agenzia Entrate e primario e/o prevalente al registro imprese)

  • 55.10 Alberghi
  • 56.10.11 Ristorazione con somministrazione;
  • 56.10.12 Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole;
  • 56.10.30 Gelaterie e pasticcerie;
  • 56.10.41 Gelaterie e pasticcerie ambulanti;
  • 56.30 Bar e altri esercizi simili senza cucina.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente assegnate dalla Regione alla Camera di Commercio di Foggia sono pari a complessivi a euro 9.754.104,33. 
Il contributo consiste in un apporto a fondo perduto erogato in un’unica soluzione. 
Il contributo sarà determinato secondo le modalità seguenti: 

a) per le imprese costituite in data antecedente al 1 gennaio 2020:

  • in caso di fatturato 2019 compresi tra € 0,00 e € 10.000,00, un ristoro pari al 5% del fatturato stesso (non è previsto un contributo minimo);
  • in caso di fatturato 2019 superiore a € 10.000,00, un ristoro calcolato applicando al calo di fatturato subito nel periodo 8 – 14 dicembre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019 , la quota percentuale indicata nella tabella sottostante, secondo i codici Ateco e gli scaglioni di fatturato riportati, fermi restando i limiti minimo e massimo anch’essi indicati: 
 
 

CODICE ATECO

CODICE ATECO

IMPORTO FATTURATO

56.10.11

56.10.12.

55.10-56.10.30

56.10.41.-56.30

€10.000,01-€15.000,00 40% 30%
€15.000,01-€400.000,00 40% 30%
€400.000,01-€1.000.000,00 30% 22,50%
€1.000.000,01-€5.000.000,00 20% 15%
> €5.000.000,00 20% 10%
CONTRIBUTO MINIMO  €500,00  €500,00
CONTRIBUTO MASSIMO 10% fatturato 2019 7,50% fatturato 2019
 
 
b) per le imprese costituite in data successiva al 1 gennaio 2020:
  • un importo di € 375,00 per le imprese aventi uno dei seguenti codici ATECO: 55.10, 56.10.30, 56.10.41, 56.30
  • un importo di € 500,00 per le imprese aventi codice ATECO: 56.10.11 o 56.10.12

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino alle ore 14:00 del 01/04/2021.