CCIAA di Verona. Finanziamento a fondo perduto a sostegno delle MPMI per interventi di digitalizzazione. Anno 2021.

 

Gli obiettivi dell’iniziativa sono i seguenti:

 

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented; 
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI veronesi, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0; 
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase postemergenziale.

Soggetti beneficiari

Per partecipare al bando le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI) devono avere sede legale e/o unità locali in provincia di Verona.

Tipologia di interventi ammissibili

Gli interventi ammessi a voucher devono essere riconducibili a percorsi formativi e/o a servizi di consulenza e/o all’acquisto di beni e servizi strumentali focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia Impresa 4.0, con riferimento agli ambiti tecnologici di innovazione digitale di cui al presente bando.

Per il percorso formativo, ai fini dell’erogazione del voucher, il destinatario dovrà frequentare almeno l’80% del monte ore complessivo.

I fornitori dei percorsi formativi dovranno essere:

 

  • soggetti accreditati dalle Regioni;

  • Università e Scuole di Alta Formazione italiane in possesso del riconoscimento del MIUR;

  • Centri di trasferimento tecnologico su tematiche Impresa 4.0 come definiti dal Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 22 dicembre 2017.


Entità e forma dell’agevolazione

Il bando prevede uno stanziamento di € 900.000,00.

Le risorse stanziate vengono suddivise nelle Misure A e B:

 

Misura A € 700.000,00:

  • per investimenti ammissibili da € 2.000,00 (al netto di iva ed eventuali altre imposte e tasse) ad € 19.999,99 (al netto di iva ed eventuali altre imposte e tasse).

Misura B € 200.000,00:

  • per investimenti ammissibili da € 20.000,00 (al netto di iva ed eventuali altre imposte e tasse) e oltre.
 

Ammontare del voucher:

 

Misura A: l’investimento minimo previsto dovrà essere pari ad almeno € 2.000,00 a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA e altri oneri di legge). L’impresa potrà ottenere un voucher di importo massimo pari al 50% delle spese ammissibili ed effettivamente sostenute fino al valore massimo di voucher totale pari ad € 7.000,00. Qualora l’impresa richiedente risponda ai criteri di impresa femminile o giovanile, la somma concessa a titolo di voucher, pur non potendo comunque superare la percentuale massima di cui sopra, potrà raggiungere l’importo massimo di € 8.000,00 per impresa.

Misura B: l’investimento minimo previsto dovrà essere pari ad almeno € 20.000,00 a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA e altri oneri di legge). L’impresa potrà ottenere un voucher di importo massimo pari al 50% delle spese ammissibili ed effettivamente sostenute fino al valore massimo di voucher totale pari ad € 15.000,00. Qualora l’impresa richiedente risponda ai criteri di impresa femminile o giovanile, la somma concessa a titolo di voucher, pur non potendo comunque superare la percentuale massima di cui sopra, potrà raggiungere l’importo massimo di € 16.000,00 per impresa.

Qualora l’impresa richiedente risulti iscritta nell’elenco del “Rating di Legalità” verrà, altresì, riconosciuta una premialità pari ad € 100,00.

Scadenza

PRESENTAZIONE DOMANDE DALLE ORE 8:00 DEL 25 AGOSTO 2021 ALLE ORE 21:00 DEL 08 SETTEMBRE 2021.