CCIAA di Trento. Bando formazione/lavoro e ASL. Anno 2021. Finanziamento a fondo perduto per l’inserimento e formazione delle risorse umane.

 

Il bando supporta le  esigenze delle imprese nell’inserimento e formazione delle risorse umane.

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le microimprese o piccole o medie imprese con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Trento.

Tipologia di interventi ammissibili

Il Bando intende finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), le iniziative progettate e/o realizzate dalle imprese con le seguenti modalità, definite Linea A, Linea B e Linea C. Le tre Linee riguardano:

 

Linea A “INSERIMENTO IN AZIENDA DI RISORSE UMANE FINALIZZATE AL RILANCIO PRODUTTIVO”

 

1. Progetti per l’inserimento di figure professionali nelle imprese colpite dall’emergenza Covid-19. Si intendono:

 

– spese per tirocini per persone a rischio disoccupazione o sospese e di specializzazione della durata di almeno 12 settimane, contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato volti a sostenere le imprese e i lavoratori colpiti dall’emergenza.

 

2. Progetti per l’inserimento di figure professionali con l’obiettivo di innovare l’organizzazione d’impresa e del lavoro. Si intendono:

 

– spese per tirocini per persone a rischio disoccupazione o sospese e di specializzazione della durata di almeno 12 settimane, contratti di apprendistato o assunzioni a tempo determinato/indeterminato con l’obiettivo di innovare la gestione del lavoro e gli stessi processi aziendali attraverso l’inserimento di nuovi strumenti e/o competenze legate alle seguenti tematiche:

 

  • smart working; 
  • gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro per contrastare la diffusione della pandemia da Covid-19; 
  • introduzione di processi di e-commerce; 
  • nuove figure per l’innovazione (es. export manager, digital manager).
 
Linea B “FORMAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE IMPRESE PER GESTIRE L’EMERGENZA E IL RILANCIO PRODUTTIVO”
 
 
1. Formazione sicurezza. Azioni di formazione finalizzate alla crescita delle competenze in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro, anche in riferimento alle indicazioni post emergenza
2. Formazione smart working. Azioni di formazione per la crescita delle competenze in tema di smart working.
3. Formazione competenze strategiche. Azioni di formazione per la crescita delle competenze strategiche post emergenza: marketing digitale, nuovi canali commerciali on line.
 
Si precisa che il percorso formativo può essere articolato in più moduli e rivolto esclusivamente a:
 
 
  • titolari/rappresentanti legali dell’impresa; 
  • soci delle società di persone; 
  • collaboratori familiari regolarmente iscritti alla gestione Inps commercianti/artigiani; 
  • dipendenti. 

 

Linea C “REALIZZAZIONE DI PERCORSI DI ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO/PCTO”

 

Realizzazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro effettuati nel periodo compreso fra il 1 settembre 2020 e il 31 agosto 2021, con durata minima di 40 ore svolte nel corso del predetto periodo. I percorsi devono essere riconosciuti ufficialmente dalla Provincia autonoma di Trento e/o a livello nazionale. In alternativa, possono essere considerate le convenzioni-quadro stipulate dalla Provincia autonoma di Trento con le Associazioni di categoria e altri soggetti.

 

Per la Linea A e B sono ammissibili le spese per:

 

a. tirocini per persone a rischio disoccupazione o sospese e di specializzazione della durata di almeno 12 settimane, contratti di apprendistato, assunzioni a tempo determinato/ indeterminato;

b. servizi di consulenza e/o formazione coerente con le finalità del Bando;

c. attività del personale interno (tutor aziendale, docente interno, etc.) direttamente coinvolto nello sviluppo dell’azione della Linea A o B.

 

Per la Linea C non vengono riconosciute spese sostenute dalle imprese per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro, ma viene riconosciuto, al presentarsi delle condizioni descritte, un contributo a forfait di Euro 700,00.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente messe a disposizione dalla Camera di Commercio ammontano ad Euro 200.000,00 (Duecentomila/00) e sono suddivise come di seguito riportato:

 

a. Linea A, Euro 80.000,00

b. Linea B, Euro 70.000,00

c. Linea C, Euro 50.000,00

 

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher. I voucher avranno un importo unitario massimo di:

 

a. Euro 5.000,00 per la Linea A

b. Euro 3.000,00 per la Linea B

c. Euro 700,00 per la Linea C

Scadenza

Invio domande dalle ore 00.00 del giorno 2 agosto 2021 fino alle ore 24.00 del giorno 16 settembre 2021. Il contributo verrà concesso esaurimento della dotazione finanziaria.