CCIAA di Salerno. Bando B2C eB2B. Finanziamento a fondo perduto fino all’80% per le PMI salernitane del turismo e altri settori.

 

La Camera di commercio ha voluto sostenere con un intervento straordinario le micro, piccole e medie imprese salernitane, tra cui quelle pesantemente colpite dalle restrizioni imposte a causa della pandemia da COVID-19, nell’attivazione di sistemi di eCommerce verso i consumatori finali (B2C) e verso altre imprese (B2B), attraverso la loro adesione a marketplace italiani, europei ed internazionali, per superare lo scoglio delle limitate dimensioni delle singole attività commerciali e senza la necessità di investimenti elevati.

L’obiettivo è di promuovere processi di internazionalizzazione delle PMI, con attività di formazione e assistenza, salvaguardare le MPMI ed eccellenze del territorio per offrire loro una opportunità aggiuntiva di aumento del volume di affari nel mercato internazionale e di miglioramento della propria visibilità digitale, anche dopo il superamento della fase più acuta della pandemia, con il fine di conciliare lo sviluppo dell’eCommerce con il mantenimento delle attività nei centri urbani, a sostegno della vivibilità, sostenibilità ed attrattività turistica del territorio.

Soggetti beneficiari

Micro o Piccole o Medie imprese con sede legale e/o unità operative nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Salerno

Tipologia di interventi ammissibili

Per il conseguimento delle finalità descritte, la Camera di Commercio di Salerno, con il presente Bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per favorire:

 

  • l’attivazione di uno spazio/negozio virtuale online attraverso l’adesione a piattaforme telematiche, già esistenti e consolidate, sia a livello nazionale sia internazionale che offrano ai propri utenti la possibilità di vendere prodotti o servizi on line, in qualsiasi momento, da qualunque postazione Internet e con diverse modalità, incluse le vendite a prezzo fisso e a prezzo dinamico, comunemente definite come «aste online»; 
  • il miglioramento della visibilità digitale delle imprese attraverso la pianificazione e l’implementazione di campagne di digital marketing sui principali motori di ricerca e piattaforme social; 
  • l’implementazione delle vetrine virtuali (schede prodotto, inclusa etichettatura per esportazione, copy writer, servizi fotografici e video) e la promozione dei prodotti (digital marketing, campagne pubblicitarie).
 
Il bando prevede due distinte misure di finanziamento, ciascuna delle quali comprende differenti spese ammissibili.
 
 
MISURA A – E COMMERCE
 
La misura A del bando è dedicata alle MPMI che hanno come specifico obiettivo l’inserimento dei propri prodotti all’interno di piattaforme di e-commerce/marketplace, per aumentare le proprie vendite online sul mercato nazionale ed internazionale. Saranno considerate ammissibili le sole MPMI che non abbiano ancora attivato una presenza su una piattaforma di eCommerce o attraverso un sito proprio alla data di pubblicazione del Bando
 
Sono ammissibili le spese per:
 
 
A1. attivazione del negozio on line su piattaforma e canoni di inserimento;
 
A2. consulenza e/o formazione, relativi alla definizione e pianificazione della strategia di vendita, l’individuazione dei mercati esteri, gestione del processo interno per la vendita, inclusi pagamenti, magazzino e logistica, assistenza clienti (pre-post vendita), analisi e gestione dei feedback e delle recensioni online – (queste spese saranno ammissibili nella misura massima del 15% dell’importo complessivo delle spese presentate)
 
A3. redazione schede prodotto, inclusa etichettatura per esportazione;
 
A4. servizi fotografici, copy writer, realizzazione video, digital marketing, campagne pubblicitarie on line finalizzati ai sistemi di e-commerce;
 
A5. acquisto di dispositivi hardware e software, e spese di connettività, funzionali alla gestione dello spazio di eCommerce.
 
Possono essere richieste agevolazioni anche per una sola delle tipologie di spese ammissibili (lettere da A1 a A5 del punto precedente) purché sia attivo per l’eCommerce, entro il termine di chiusura del progetto, il negozio/catalogo sulla piattaforma selezionata.
 
 
MISURA B – DIGITAL MARKETING
 
La misura B del bando è dedicata alle MPMI che hanno come specifico obiettivo il miglioramento della propria visibilità nei motori di ricerca e/o nei canali social, sia a livello nazionale che internazionale.
Saranno considerate ammissibili le sole MPMI appartenenti al settore Turismo o Servizi (codici ISTAT ATECO indicati nel bando) dotate di un sito internet in almeno 2 lingue (Italiano e almeno un’altra lingua straniera) e/o un profilo attivo sui principali social media (Linkedin, Facebook, Instagram, Tik Tok, Youtube etc…).
 
Sono ammissibili le spese per:
 
 
B1. Campagne di promozione sui principali motori di ricerca e/o marketplace;
 
B2. Campagne di promozione/adv sui principali social media (Linkedin, Facebook, Instagram, Tik Tok, Youtube…);
 
B3. Campagne di digital marketing, couponing, inbound marketing;
 
B4. Azioni di digital marketing su portali di promozione turistica;
 
B5. Interventi volti a migliorare il posizionamento nei motori di ricerca (SEO, SEM);
 
B6. Consulenza specialistica per lo sviluppo digitale e per la gestione delle campagne marketing;
 
B7. Formazione specialistica sulle tematiche digitali nel limite massimo del 15% dell’importo complessivo del progetto.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 200.000,00 e il contributo a fondo perduto è determinato nella misura massima del 80% delle spese ammissibili e comunque sino all’importo massimo di euro 5.000,00. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.

Scadenza

Le domande possono essere inviate dalle ore 8:00 del 23 giugno 2021 fino alle ore 8:00 del 23 luglio 2021.