CCIAA di Roma. Bando nuove imprese 2021 (start-up). Finanziamento a fondo perduto intento a sostenere le start-up attraverso l’abbattimento dei costi per la costituzione e avvio di impresa.

 

La Camera di Commercio di Roma ha adottato la presente misura per sostenere lo start up aziendale, abbattendone i costi ed incentivando la concretizzazione di idee imprenditoriali e la nascita di nuove realtà produttive, al fine di sostenere la competitività e lo sviluppo del tessuto economico tramite attività di assistenza tecnica per la creazione di impresa e start up.

 

La presente misura, a supporto dei processi di creazione e avvio di una nuova attività d’impresa, consiste in un contributo a favore di aspiranti imprenditori per il costo di taluni servizi di assistenza tecnica per la costituzione di una nuova impresa, erogati da determinati soggetti attuatori, dalla Camera appositamente individuati attraverso l’Avviso pubblico.

 

Il contributo viene riconosciuto solo per quei soggetti che costituiscano una nuova impresa e solo dopo l’avvenuta iscrizione presso il Registro delle Imprese della Camera e la dichiarazione dell’attività esercitata.

 

Soggetti beneficiari

Per accedere alla misura, chi intende creare una nuova impresa a Roma o provincia deve recarsi presso una sede territoriale di uno dei soggetti attuatori dell’iniziativa (tali soggetti sono indicati nel bando) per ricevere informazioni e l’assistenza tecnica necessarie per la propria idea imprenditoriale e per presentare domanda di accesso al servizio di accompagnamento per la creazione di una nuova impresa.

 

Tipologia di interventi ammissibili

Il servizio di accompagnamento consiste in una serie di prestazioni di assistenza tecnica necessarie per la costituzione e l’avvio d’impresa.

 

Sono esclusi dal contributo i costi diretti relativi a iscrizioni o documentazioni o certificati da effettuare presso il Registro delle Imprese della Camera.

 

Il servizio di accompagnamento viene erogato dal soggetto attuatore dell’iniziativa.

 

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria è di euro 800.000,00.

 

Per ogni aspirante imprenditore la Camera riconosce un contributo, fino all’esaurimento delle risorse stanziate, entro il tetto massimo di € 2.500,00 al netto dell’IVA, ovvero entro il tetto massimo di € 3.000,00 al netto dell’IVA nel caso di costituzione di società di capitali.

 

Il contributo viene riconosciuto all’impresa, solo dopo che la stessa risulti iscritta al Registro delle Imprese della Camera e in regola con la dichiarazione dell’attività esercitata, dietro presentazione della fattura emessa a carico dell’impresa medesima da parte del soggetto attuatore per il servizio erogato.

 

Scadenza

La presente iniziativa dura fino all’esaurimento dello stanziamento messo a disposizione dalla Camera e, comunque, fino al 31 dicembre 2021.