CCIAA di Ravenna. Finanziamento a fondo perduto per la ripartenza in sicurezza del settore turismo.

 

La Camera di Commercio di Ravenna intende finanziare tramite finanziamenti a fondo perduto le strutture turistiche per la messa in sicurezza delle stesse, la formazione del personale addetto ai servizi turistici e la gestione delle strategie di comunicazione, promozione e commercializzazione.

Soggetti beneficiari

L’intervento è rivolto a:

  1. strutture ricettive alberghiere
  2. strutture ricettive all’aria aperta
  3. stabilimenti balneari e strutture balneari
  4. stabilimenti termali.

Tipologia di interventi ammissibili

linea di intervento A:

1) Servizi di consulenza per la definizione e l’implementazione di un Piano di azione Covid-19 che formalizzi tutte le procedure, i materiali e le risorse necessarie alla sua realizzazione e per l’aggiornamento del Documento di Valutazione dei Rischi e della ulteriore documentazione;

2) Interventi di messa in sicurezza e/o sanificazione degli ambienti, degli strumenti e degli indumenti di lavoro, dispositivi di protezione individuale e altri dispositivi di sicurezza idonei a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, mascherine, guanti, visiere protettive, divisori in plexiglass, dispositivi per la misurazione della temperatura corporea, dispositivi conta persone, servizi di vigilanza, test sierologici, ecc.

3) Servizi di consulenza per ripensare l’organizzazione degli spazi, la logistica e l’informazione ai clienti;

 

linea di intervento B:

1) Servizi di consulenza per la definizione e l’implementazione di azioni formative rivolte al personale addetto ai servizi turistici sulle procedure (anche di lavoro agile e/o vendita online), misure protettive e di sicurezza adottate nella struttura in relazione all’emergenza Covid19, ed ogni altra competenza strategica necessaria alla ripartenza e al rilancio dell’attività;

 

linea di intervento C:

1) Servizi di consulenza per riavviare e ripristinare strategie di comunicazione, promozione e commercializzazione finalizzate alla gestione della crisi in maniera proattiva (campagne social, messaggistica rivolta ai clienti, gestione online della fase di vendita, ecc..)

Entità e forma dell’agevolazione

I contributi avranno un importo unitario massimo di euro 5.000. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 60% delle spese ammissibili, che non potranno essere inferiori a euro 1.000. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.

Scadenza

Le domande devono essere trasmesse dalle ore 8:00 del 23/09/2020 e fino al 09/10/2020.