CCIAA di Ravenna. Finanziamento a fondo perduto fino al 45% per progetti a sostegno della competitività delle imprese e del territorio.

 

Al fine di supportare il rilancio dell’economia ravennate, così fortemente colpita dagli effetti dell’emergenza sanitaria da Covid-19, la Camera di commercio di Ravenna, nell’ambito delle proprie funzioni di promozione del turismo e di valorizzazione dell’attrattività del territorio, seleziona eventi e progetti, in grado di generare ricadute sul sistema economico locale, cui dare apposito sostegno secondo le modalità previste dal presente Bando.

Soggetti beneficiari

Possono accedere ai contributi camerali i seguenti soggetti:

 

  1. enti pubblici e di diritto pubblico;

  2. enti ed organizzazioni private portatori di interessi diffusi del sistema delle imprese e delle professioni o di componenti della società civile, non aventi come finalità la distribuzione di eventuali utili agli associati, quali a titolo esemplificativo: associazioni dei consumatori e di rappresentanza dei lavoratori, consorzi o società consortili, associazioni finalizzate alla valorizzazione del territorio o di sue aree particolari, ordini professionali, fondazioni e associazioni culturali, ecc.

  3. enti organizzazioni e soggetti diversi alla cui amministrazione e/o controllo partecipa l’ente camerale;

  4. enti/soggetti di diritto privato che per la specifica iniziativa o progetto non perseguano fini di lucro o sfruttamento imprenditoriale diretto, ma agiscano per perseguire lo sviluppo economico del territorio.

Tipologia di interventi ammissibili

Interventi ammissibili:

 

  • attività d’informazione economica e assistenza tecnica  alla creazione di imprese e start up, incluso il passaggio generazionale;
  • informazione,  formazione,  supporto organizzativo e assistenza  alle  piccole  e  medie  imprese  per  la preparazione ai mercati  internazionali, con esclusione delle attivita’ promozionali direttamente svolte all’estero;
  • valorizzazione del patrimonio artistico e culturale;
  • sviluppo  e promozione dell’intera filiera del turismo;
  • iniziative per la tutela ambientale nonche’ supporto alle piccole e medie imprese  per  lo sviluppo e il miglioramento delle conoscenze e delle condizioni ambientali;
  • iniziative e progetti di orientamento al lavoro e  alle  professioni,  alternanza scuola-lavoro;
  • informazione e assistenza alle imprese sulla sicurezza, conformità, norme tecniche e legalità dei prodotti per la tutela del consumatore;
  • sviluppo della cultura digitale, della digitalizzazione e del web marketing;
  • qualificazione  aziendale  e  dei  prodotti, anche attraverso progetti di assistenza e benchmarketing.
 
Sono ammissibili esclusivamente le spese per l’acquisto di beni (escluse le spese per l’acquisto di beni ammortizzabili) e servizi (a puro titolo esemplificativo: organizzazione, promozione, consulenza, collaborazione, ecc…) strumentali alla realizzazione del progetto/iniziativa.
Sono ammissibili spese riferibili a costi di personale interno, regolarmente assunto e opportunamente dichiarate, contenute nella misura massima del 10% della spesa totale ammissibile escluso tali costi;

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse destinate all’intervento ammontano a 50.000,00 euro.

La misura del cofinanziamento richiesto all’Ente Camerale non potrà eccedere il 45% del totale dei costi preventivati ammissibili secondo i criteri specificati nel bando fino ad un massimo di Euro 8.000,00. Il contributo camerale non potrà, in ogni caso, concorrere a determinare entrate superiori alla spesa totale.

L’analisi è riservata a progetti e iniziative con un budget preventivo di spesa ammissibile, secondo i criteri previsti dal presente bando, non inferiore ad euro 10.000,00.

Scadenza

ore 21.00 del 22 luglio 2021