CCIAA di Perugia. Bando Voucher per il settore Turismo – Anno 2020. Finanziamento a fondo perduto fino a € 2.000 per sostenere le imprese del turismo nella realizzazione di azioni innovative al fine di favorire la ripartenza post Covid-19.

 

La Camera di Commercio di Perugia propone un intervento che ha l’obiettivo di sostenere le imprese nella realizzazione di azioni innovative e imprescindibili nell’epoca post-Covid-19 e incentivare la promozione del territorio favorendone la conoscenza dei prodotti turistici locali.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le “imprese turistiche” ovvero che svolgono un’attività classificata con i codici ATECO 2007 (si fa riferimento al codice ATECO – attività principale o secondaria indicata in visura camerale alla data di presentazione della domanda) di cui alla divisione:

55 e tutti i sottodigit – Alberghi e strutture simili;

56 e tutti i sottodigit – Attività dei servizi di ristorazione

79 e tutti i sottodigit – Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse

 

e che presentino, al momento della presentazione della domanda e fino a quello dell’erogazione del contributo, i seguenti requisiti:

 

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese (MPMI);

b) abbiano la sede legale o l’unità locale iscritta al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Perugia, purché quest’ultima sia la sede in cui è realizzato l’intervento finanziato dal presente Bando;  

Tipologia di interventi ammissibili

  1. acquisizione di strumenti e capacità idonei per l’utilizzo delle nuove forme di commercializzazione, necessarie per la realizzazione di matching, marketing e attività di BtB tramite piattaforme internazionali on line;
  2. acquisizione di strumenti e capacità adeguati alle innovative strategie di comunicazione per migliorare la visibilità e la promozione della propria offerta a un pubblico sia italiano che straniero;
  3. formazione del personale addetto ai servizi turistici sulle misure adottate nella struttura, sia in riferimento alle raccomandazioni fornite dall’OMS per il settore turistico circa l’accoglienza e la permanenza dei turisti, sia sulle nuove forme di comunicazione sul web, l’utilizzo innovativo delle piattaforme on line e delle nuove modalità di gestione della comunicazione e marketing aziendale;
  4. sviluppo di progetti di riorganizzazione aziendale e di marketing innovation per aumentare il proprio business, aggiungere valore ai propri prodotti e servizi e trovare nuovi mercati attraverso internet e gli strumenti web;
  5. adozione di pratiche e/o azioni virtuose volte ad incentivare un turismo sostenibile, rispettoso dell’ambiente naturale, sociale e artistico, accessibile e di qualità. Percorsi di certificazione dell’impresa che ha acquisito caratteristiche peculiari e conformità a requisiti qualitativi; 
  6. creazione di pacchetti turistici innovativi, da realizzare anche tramite connessioni con altri soggetti turistici.
 
Sono finanziabili (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e diritti) le seguenti spese:
 
a) servizi di consulenza e/o formazione e/o promozione coerenti con le finalità del bando;
 
b) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi e spese di connessione, finalizzati alla realizzazione degli interventi sopra indicanti;
 
L’investimento minimo ritenuto ammissibile all’agevolazione non può essere inferiore a € 1.000,00

Entità e forma dell’agevolazione

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributi a fondo perduto;

 

L’intensità dell’agevolazione è pari al 65% delle spese sostenute e ammissibili al netto di IVA, fino al raggiungimento dell’importo massimo di contributo pari a euro 2.000,00;

Scadenza

La domanda di richiesta di contributo deve essere presentata dalle ore 09:00 del 4 novembre 2020 alle ore 18:00 del 16 novembre 2020.