CCIAA di Mantova. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% per supportare il comparto turistico mantovano in termini di interventi legati all’emergenza Covid-19.

 

La Camera di Commercio di Mantova intende supportare il comparto turistico mantovano in termini di interventi legati all’emergenza Covid-19, di ammodernamento e di incremento della competitività anche attraverso la riduzione del divario tecnologico.

Soggetti beneficiari

Possono usufruire delle agevolazioni previste dal presente bando le micro, piccole e medie imprese, anche in forma di impresa cooperativa, che, al momento della presentazione della domanda e fino all’erogazione del contributo, abbiano sede legale e/o operativa in provincia di Mantova e svolgano la propria attività primaria nei settori di cui ai seguenti codici ATECO, come risultante da visura camerale:

47.2 Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati;

49.32 Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente;

50.30 Trasporto di passeggeri per vie d’acqua interne;

55 Alloggio;

56 Attività dei servizi di ristorazione;

59 Attività di produzione cinematografica, di video e di programmi televisivi, di registrazioni musicali e sonore

60 Attività di programmazione e trasmissione;

77.11 Noleggio di autovetture e autoveicoli leggeri;

77.21 Noleggio e attrezzature sportive e ricreative;

79 Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse;

90 Attività creative, artistiche e di intrattenimento;

91 Attività di biblioteche, archivi, musei ed altre attività culturali;

93 Attività sportive, di intrattenimento e di divertimento.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse spese al netto di IVA e riferite esclusivamente all’attività primaria di impresa, per:

a) servizi di sanificazione e disinfezione degli ambienti;

b) macchinari e attrezzature per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali;

c) apparecchi di purificazione dell’aria, anche portatili;

d) interventi strutturali per il distanziamento sociale all’interno dei locali;

e) strutture e arredi finalizzati al distanziamento sociale all’interno e all’esterno dei locali d’esercizio (parafiato, separè, dehors …ecc);

f) termoscanner e altri strumenti atti a misurare la temperatura corporea a distanza, anche con sistemi di rilevazione biometrica;

g) dispositivi di protezione individuale da rischio di infezione Covid-19 (mascherine chirurgiche o filtranti, guanti in nitrile, occhiali, tute, cuffie, camici e altri DPI in conformità a quanto previsto dalle indicazioni dell’autorità sanitaria);

h) costi per tamponi per il personale dipendente o altri strumenti comunque suggeriti dal medico competente in conformità alle indicazioni dell’autorità sanitaria;

i) acquisto di macchinari, attrezzature e arredi, nuovi di fabbrica e strettamente connessi all’esercizio dell’attività primaria di impresa (esclusi autoveicoli e motoveicoli e attrezzature informatiche quali: pc, monitor, server, stampanti, tablet, smartphone);

l) sistemi di cassa evoluti e Mobile Pos (compresi software di funzionamento);

m) impianti e tecnologie per servizi digitali a disposizione dei clienti (es. wi-fi);

n) software gestionali (inclusi canoni per la durata massima di 12 mesi) strettamente connessi all’esercizio dell’attività di impresa;

o) digital signage e vetrine intelligenti (compresi software di funzionamento);

p) acquisizione e sviluppo di contenuti per migliorare la presenza sui “social” e in generale sul web (ad esempio immagini, video, storytelling, attivazione di SEM e SEO), comprese spese di comunicazione/promozione sul web (escluso materiale cartaceo) e applicazioni CRM;

q) adesione a piattaforme marketplace (e-commerce).

Le spese dovranno essere sostenute (fatturate e quietanzate) a partire dal 10/09/2020 (data di approvazione del bando) sino al 26/02/2021.

Entità e forma dell’agevolazione

L’agevolazione disciplinata dal presente bando prevede l’assegnazione di un contributo massimo di 5.000 euro per azienda, concesso a fondo perduto a copertura del 50% del valore delle spese sostenute e ammissibili al netto di IVA. L’importo minimo dell’investimento deve essere pari o superiore a 2.000 euro IVA esclusa.

Scadenza

Le domande di contributo devono essere presentate dalle ore 9.00 del 05/10/2020 alle ore 18.00 del 30/10/2020.