CCIAA di Lucca. Finanziamento a fondo perduto fino a 500 euro per favorire l’accesso al credito.

 

La Camera di Commercio di Lucca istituisce un contributo a fondo perduto a favore delle imprese della provincia di Lucca per l’abbattimento dei costi di istruttoria sui finanziamenti privati finalizzati a favorire gli investimenti produttivi e la liquidità necessaria per la gestione aziendale.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare del contributo le imprese che: 

a) se iscritte prima del 1/3/2019, nell’anno 2019 hanno avuto un volume di ricavi inferiore o uguale a 1,5 mln di euro e nel periodo tra il 1 marzo 2020 e il 31 agosto 2020 hanno avuto un calo del fatturato almeno del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, così come risulta dalle liquidazioni IVA (ora LIPE) dei mesi di riferimento;

b) se iscritte dopo il 1/3/2019, non svolgono attività ritenute essenziali ai sensi del Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 25 marzo 2020 (a tal fine fanno fede i codici ATECO presenti in visura a partire dal 25/3/2020);

c) abbiano sla sede legale e/o un’unità operativa nella provincia di Lucca;

d) siano attive ed in regola conil pagamento del diritto annuale.

Entità e forma dell’agevolazione

Una quota pari al 17% del fondo (50.000 euro) è riservata alle imprese che effettuano interventi in digitalizzazione.

Il contributo consiste in un apporto a fondo perduto, pari al 50% dei costi di istruttoria del soggetto garante sui finanziamenti, assistiti da un Confidi o un altro Ente di garanzia iscritto all’Albo unico.

I contratti devono essere stati stipulati a partire dal 1 maggio 2020 e per le seguenti finalità:

a) esigenze di liquidità

b) consolidamento della passività a breve

c) investimenti produttivi

d) investimenti per la digitalizzazione.

Il contributo massimo è stabilito nella misura di 500 euro.

Scadenza

La domanda può essere presentata a partire dalle ore 15.00 del 15/10/2020 e fino al 30/11/2020, salvo esaurimento delle risorse.