CCIAA di Lecce. Bando PID – Innovazione digitale. Anno 2020/2021. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per la digitalizzazione delle imprese.

 

Con il presente bando la camera di commercio ha voluto promuovere e la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle Micro, Piccole e Medie Imprese (da ora in avanti MPMI), di tutti i settori economici attraverso il sostegno economico alle iniziative di digitalizzazione, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Nello specifico, l’iniziativa “Bando PID Innovazione e digitale – Anno 2020/2021” risponde ai seguenti obiettivi:

 

  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 e modelli green oriented; 
  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0; 
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale; 
  • sviluppare canali e strumenti di promozione all’estero innovativi basati su tecnologie digitali; 
  • realizzare sistemi di digitalizzazione di strutture e processi finalizzati a ridurre la diffusione dell’epidemia da Covid-19 e cogliere le nuove opportunità di digitalizzazione del business nello scenario post pandemico (DIGITAL BUSINESS).

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni di cui al presente Bando le imprese che, alla data di presentazione della domanda e fino alla concessione dell’aiuto, presentino i seguenti requisiti:

 

1. siano Micro o Piccole o Medie imprese

2. abbiano sede legale e unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Lecce.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili le spese per:

 

a) servizi di consulenza relativi a una o più tecnologie nel limite del 30% della spesa complessiva sostenuta;

b) servizi di formazione relativi a una o più tecnologie nel limite del 50% della spesa complessiva sostenuta;

c) acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti fino ad un massimo di 70% della spesa complessiva sostenuta.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio di Lecce a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 500.000,00 e sono suddivise come di seguito riportato:

 

a) Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di voucher, i voucher avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00;

b) L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ritenute ammissibili.

 

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di euro 250,00.

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino ad esaurimento fondi e comunque entro e non oltre le ore 21:00 del 30 giugno 2021.