CCIAA di Firenze. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% a sostegno delle imprese cooperative della Città metropolitana di Firenze.

 

Con il presente bando la Camera di Commercio di Firenze intende finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto, i seguenti ambiti di intervento:

A) processi di consolidamento patrimoniale delle imprese cooperative e nascita di nuove cooperative di lavoro da crisi industriali;

B) processi di qualificazione delle imprese cooperative attraverso il supporto alla formazione e all’acquisizione di nuove certificazioni di qualità o eventuali rinnovi delle stesse.

Soggetti beneficiari

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese cooperative che, alla data di presentazione della domanda, presentino i seguenti requisiti:

a) siano Micro o Piccole o Medie imprese;

b) abbiano sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale della Camera di Commercio di Firenze;

c) siano attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;

d) siano in regola con il pagamento del diritto annuale.

Ogni impresa cooperativa può presentare una sola richiesta di contributo.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammesse a contributo le seguenti spese, al netto dell’IVA, fatturate e pagate a partire dal 1° gennaio 2020 per:

A) nascita di nuove cooperative di lavoro da crisi industriali (cooperative che nascono da processi di Workers Buyout):

– spese per la costituzione (es notaio),

– spese per studi di fattibilità e redazione piano industriale (consulenti). Si precisa che tali cooperative dovranno essersi costituite a partire dall’01.01.2020;

B) processi di qualificazione delle imprese cooperative:

– spese per la partecipazione a percorsi formativi tenuti da agenzie formative accreditate presso la Regione Toscana (ad esclusione dei percorsi formativi obbligatori);

– spese per l’acquisizione di nuove certificazioni di qualità o eventuali rinnovi delle stesse (spese per consulenze in tema di qualità e spese per la certificazione).

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di Commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano ad € 70.000,di cui € 40.000 per interventi riconducibili alla linea A) ed € 30.000 per interventi riconducibili alla linea B).

Il contributo camerale sarà pari rispettivamente:

  • al 20% dell’importo dell’aumento reale del capitale sottoscritto con un massimale di contributo di € 5.000 per ciascuna impresa richiedente, per la linea di intervento A) relativa ai processi di ricapitalizzazione;
  • al 50% delle spese ammissibili per i processi di Workers Buyout di cui alla linea di intervento A) , con un minimo di spesa di € 2.000 (esclusa IVA) ed un massimale di contributo € 5.000 per ciascuna impresa richiedente;
  • al 50% delle spese ammissibili per formazione e certificazioni di qualità di cui alla linea di intervento B), con un minimo di spesa di € 1.000 (esclusa Iva) e un massimale di contributo di € 2.000 per ciascuna impresa richiedente.
Alle imprese in possesso del rating di legalità1 verrà riconosciuta una premialità di euro 100,00 nel limite del 100% delle spese ammissibili.

Scadenza

La scadenza per la presentazione delle domande è il 30/11/2020.