CCIAA di Cuneo. Finanziamento a fondo perduto pari al 50% per le attività promozionali finalizzate allo sviluppo del settore commerciale.

 

La Camera di commercio di Cuneo ha previsto un contributo a favore dei centri commerciali naturali (CCN) con partita Iva, delle associazioni di categoria del settore commercio e loro società di servizi della provincia per sostenere le loro iniziative dirette a rafforzare la rete di attività commerciali, rilanciare il commercio tradizionale, migliorare la qualità dell’offerta globale, valorizzare i punti di forza di cui si avvale il commercio situato nei centri cittadini, vale a dire, il contesto urbano e architettonico unico ed esclusivo, il rapporto con il cliente, la competenza del servizio.

Soggetti beneficiari

Sono ammesse a presentare domanda i centri commerciali naturali (CCN) con partita Iva, le associazioni di categoria del settore commercio e loro società di servizi, aventi sede o unità locale cui è riferita l’attività oggetto di contributo in provincia di Cuneo. Il beneficiario deve risultare attivo al momento della liquidazione del contributo.

Tipologia di interventi ammissibili

Le spese ammesse riguardano:

 

• eventi di animazione del contesto urbano e concorsi a premio

• campagna promozionale e di comunicazione delle iniziative commerciali

• organizzazione di manifestazioni pubbliche nel periodo natalizio, allestimento di decorazioni e illuminazioni natalizie

• campagne di sostegno al commercio di prossimità dei centri urbani.

 

Oltre alle spese direttamente sostenute per le iniziative di cui sopra, sono ammissibili anche le spese di personale qualificato dedicato alla promo-commercializzazione delle iniziative, nella misura massima del 25% del costo totale.

Le spese di ospitalità e di rappresentanza (per rinfreschi o coffee-break offerti in occasione di incontri pubblici) sono ammesse nel limite di un valore modico pari al 10% del totale e comunque per un importo massimo di € 2.000,00.

Entità e forma dell’agevolazione

I fondi a disposizione ammontano complessivamente a € 100.000,00.

L’iniziativa prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto a fronte delle spese relative all’anno 2020 e fatturate nel periodo compreso tra il 1°/01/2020 e il 31/12/2020. Le fatture devono essere pagate inderogabilmente all’atto della presentazione della domanda e comunque entro il 30/04/2021.

Il contributo erogabile è pari al 50% delle spese ammissibili al netto di Iva (se detraibile).

Al fine dell’ammissione al contributo le spese al netto di Iva, non dovranno essere inferiori a € 2.000,00.

Il contributo massimo erogabile non potrà superare € 10.000,00, con l’incremento di ulteriori € 5.000,00 esclusivamente per la copertura di spese per le campagne di sostegno al commercio di prossimità dei centri urbani.

Scadenza

Le domande devono essere inviate entro il 30 aprile 2021.