CCIAA di Caserta. Finanziamento a fondo perduto fino al 70% per il sostegno allo sviluppo di tecnologie innovative e abilitanti nel settore agricolo.

 

La Camera di Commercio di Caserta allo scopo di incentivare i processi di qualificazione del settore primario, ha deliberato di intervenire a sostegno delle imprese agricole della provincia attraverso la concessione di contributi in conto capitale finalizzati alla copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisto di macchinari ed attrezzature, rivolti a conciliare l’aumento della produttività, la riduzione dei costi e la sostenibilità ambientale, che trovino utilizzazione economica in rapporto alle effettive esigenze d’esercizio dell’impresa agricola e che siano innovativi, con particolare riferimento al tema della sicurezza sul lavoro, del risparmio idrico ed energetico, del potenziamento della filiera agricola, e della tutela degli ecosistemi connessi all’agricoltura.

Soggetti beneficiari

Possono accedere al contributo le imprese agricole, individuali ed in forma societaria che alla data di presentazione della domanda di concessione del contributo che risultino iscritte e attive nel Registro delle Imprese tenuto dalla CCIAA di Caserta e che abbiano abbiano sede legale e/o unità locale in provincia di Caserta,

Tipologia di interventi ammissibili

Il contributo è finalizzato al sostegno delle imprese agricole della provincia attraverso la concessione di contributi in conto capitale finalizzati alla copertura parziale delle spese sostenute per l’acquisto di macchinari ed attrezzature, rivolti a conciliare l’aumento della produttività, la riduzione dei costi e la sostenibilità ambientale, che trovino utilizzazione economica in rapporto alle effettive esigenze d’esercizio dell’impresa agricola e che siano innovativi, con particolare riferimento al tema della sicurezza sul lavoro, del risparmio idrico ed energetico, del potenziamento della filiera agricola e della tutela degli ecosistemi connessi all’agricoltura.

A tal proposito, vengono sintetizzate nell’elenco che segue, da considerarsi esemplificativo e non tassativo, le spese considerate ammissibili:

 

  • tecnologie, anche digitali, di monitoraggio e intervento automatizzato atte a ridurre l’utilizzo di di-serbanti, disinfestanti, fitofarmaci e concimi di sintesi;
  • tecnologie, anche digitali, atte a razionalizzare l’utilizzo dell’irrigazione mediante somministrazione “all’occorrenza”;
  • macchinari per la raccolta, prima lavorazione e conservazione dei prodotti agricoli potenzialmente atti a concorrere alla creazione di filiere e alla tracciabilità dei raccolti;
  • installazione di sistemi di sorveglianza e allarme atti a tutelare la sicurezza dei lavoratori durante le fasi produttive e a salvaguardare e prevenire danni ai beni aziendali;
  • sistemi digitali per l’analisi incrociata dei fattori ambientali, climatici e colturali;
  • sistemi digitali di tracciatura e certificazioni dei prodotti, sistemi di guida in remoto, geolocalizzazione e sensoristica applicata a macchine agricole, attrezzature e droni;
  • beni e pratiche atte a promuovere l’agricoltura biologica;
  • sistemi di protezione e dissuasione dagli attacchi di fauna aggressiva;
  • prodotti finalizzati allo sviluppo dell’informatica applicata all’agricoltura.
Sono ammissibili le spese per acquisti effettuati dalla data di pubblicazione del presente bando al 25/10/2020; a tal fine, farà fede la data della fattura.

Entità e forma dell’agevolazione

Tipologia beneficiario

Importo massimo contributo
(in valore assoluto

% max contributo
Aziende aventi sede legale in provincia di Caserta € 7.500,00 50% delle spese ammissibili rendicontate
Aziende aventi solo unità locale/i in provincia di Caserta € 2.500,00 30% delle spese ammissibili rendicontate

Scadenza

Le domande possono essere presentate fino al 25 ottobre 2020.