CCIAA di Brescia. Finanziamento a fondo perduto fino al 50% alle PMI operanti in tutti i settori per la formazione e l’aggiornamento professionale. AGEF 2105

 

Il presente bando ha lo scopo di favorire lo sviluppo economico, sociale e produttivo delle PMI bresciane operanti in tutti i settori economici, a sostegno della formazione e dell’aggiornamento professionale mediante la partecipazione, nel territorio italiano, a corsi e a seminari.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dei contributi le PMI bresciane operanti in tutti i settori economici che abbiano sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Brescia, con i seguenti limiti dimensionali:

 

• numero di dipendenti non superiore a 200, per le imprese industriali, e per le cooperative sociali O.N.L.U.S. attive nel settore servizi con fatturato annuale non superiore ad EURO 40 milioni;

• piccole e medie imprese commerciali, turistiche, agricole, con numero dipendenti non superiore a 40;

• imprese in possesso di qualifica artigiana, ove previsto, con un fatturato annuale non superiore ad EURO 7 milioni;

 

che, al momento della presentazione on line della istanza, ed entro il periodo di validità del bando (1.1.2021-31.12.2021), effettuino investimenti in relazione a corsi di formazione e aggiornamento professionale, che devono essere svolti nel territorio italiano ed esclusivamente attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa, con esonero dei corsi di formazione obbligatoria.

Tipologia di interventi ammissibili

Ai fini del presente Bando, sono finanziabili gli investimenti relativi alle spese sostenute, con data di inizio non antecedente al 1 gennaio 2021 e non posteriore al 31 dicembre 2021, riguardanti la formazione e l’aggiornamento professionale, esclusivamente attinenti all’attività e all’oggetto sociale dell’impresa (con esonero dei corsi di formazione obbligatoria organizzati dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione), conseguite dal titolare dell’azienda, dal legale rappresentante, dall’amministratore, dal socio lavorante d’impresa artigiana (ad esclusione del socio finanziatore), dai dirigenti d’azienda, dai quadri, dai dipendenti e dai collaboratori familiari aziendali, mediante la partecipazione, nel territorio italiano, a corsi e a seminari, che devono essere – con apposito provvedimento – autorizzati, organizzati, riconosciuti, patrocinati o finanziati da:

• Stato italiano, Unione Europea, Regioni italiane, altri Enti pubblici italiani, Camera di Commercio di Brescia o Sistema Camerale Italiano, Enti privati italiani a partecipazione pubblica, Università italiane, Organizzazioni di categoria italiane, Consorzi italiani, Cooperative e gruppi associati italiani, strettamente collegati alle Associazioni di categoria italiane mediante apposito provvedimento, e in possesso di apposito decreto autorizzativo o di accredito regionale o di specifico provvedimento di Pubblica Amministrazione.

Entità e forma dell’agevolazione

L’entità dell’agevolazione è pari ad EURO 600.000

 

Il contributo è concedibile nella misura pari al 50% del costo sostenuto.

 

Il contributo massimo erogabile è di EURO 5.000 per ogni impresa. La spesa minima ammissibile è di EURO 700.

Scadenza

I termini di presentazione delle istanze di contributo decorrono da martedì 25 gennaio 2022 a lunedì 31 gennaio 2022 dalle ore 9 e fino alle 16.