CCIAA di Bari. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% per le imprese del settore turistico. Anno 2021.

 

Il bando ha lo scopo di supportare le imprese appartenenti alla filiera turistica, attraverso le risorse derivanti dall’incremento del 20% del diritto annuale per il triennio 2020-2022.

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente Bando le “imprese turistiche”, nonché le imprese afferenti al comparto della gestione dei beni e dei servizi culturali, che svolgono – per ciascuna Misura proposta – un’attività classificata con specifici codici ATECO 2007 (si fa riferimento al codice ATECO – attività primaria o prevalente indicata in visura camerale alla data di presentazione della domanda) e di seguito indicate:

 

Per la Misura 1 – Gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “Destinazione Italia” le imprese beneficiarie devono risultare – da visura camerale – svolgere l’attività primaria o prevalente classificata in uno dei seguenti Codici Ateco 2007:

 

  • 55 ALLOGGIO e tutti i sottodigit; 
  • 79 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DELLE AGENZIE DI VIAGGIO, DEI TOUR OPERATOR E SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ATTIVITA’ CONNESSE e tutti i sottodigit; 
  • 82.30.00 ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E FIERE; 
  • 90.04.00 GESTIONE DI TEATRI, SALE DA CONCERTO E ALTRE STRUTTURE ARTISTICHE; 
  • 91.02.00 ATTIVITA’ DI MUSEI; 
  • 93.29.20 GESTIONE DI STABILIMENTI BALNEARI: MARITTIMI, LACUALI E FLUVIALI; 
  • 96.04.20 STABILIMENTI TERMALI. 

 

Per la Misura 2. Incentivare il turismo, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico: le imprese beneficiarie devono risultare – da visura camerale – svolgere l’attività primaria o prevalente classificata in uno dei seguenti Codici Ateco 2007:

 

  • 56 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE e tutti i sottodigit; 
  • 54.14.00 ATTIVITA’ DI PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA; 
  • 91.03.00 GESTIONE DI LUOGHI E MONUMENTI STORICI E ATTRAZIONI SIMILI; 
  • 91.04.00 ATTIVITA’ DEGLI ORTI BOTANICI, DEI GIARDINI ZOOLOGICI E DELLE RISERVE NATURALI; 
  • 93.21.00 PARCHI DI DIVERTIMENTO E PARCHI TEMATICI;
  • 93.29.10 DISCOTECHE, SALE DA BALLO, NIGHT-CLUB E SIMILI; 
  • 93.29.90 ALTRE ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO E DI DIVERTIMENTO NCA; 
  • 96.09.05 ORGANIZZAZIONE DI FESTE E CERIMONIE. 
 
Per la Misura 3. Interventi per la sostenibilità ambientale e l’accessibilità: le imprese beneficiarie devono risultare – da visura camerale – svolgere l’attività primaria o prevalente classificata in uno dei seguenti Codici Ateco 2007:

  • 56 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE e tutti i sottodigit; 
  • 54.14.00 ATTIVITA’ DI PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA; 
  • 91.03.00 GESTIONE DI LUOGHI E MONUMENTI STORICI E ATTRAZIONI SIMILI; 
  • 91.04.00 ATTIVITA’ DEGLI ORTI BOTANICI, DEI GIARDINI ZOOLOGICI E DELLE RISERVE NATURALI; 
  • 93.21.00 PARCHI DI DIVERTIMENTO E PARCHI TEMATICI; 
  • 93.29.10 DISCOTECHE, SALE DA BALLO, NIGHT-CLUB E SIMILI; 
  • 93.29.90 ALTRE ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO E DI DIVERTIMENTO NCA; 
  • 96.09.05 ORGANIZZAZIONE DI FESTE E CERIMONIE
 
e che presentino, al momento della presentazione della domanda e fino a quello dell’erogazione del contributo, i seguenti requisiti:
 
 
a) siano Micro o Piccole o Medie imprese (sono escluse dalla partecipazione le Associazioni e gli altri Enti od Organismi che non esercitano in via esclusiva o principale attività economica in forma di impresa e che, pertanto, non siano iscritte al Registro delle Imprese);
 
b) abbiano sede legale e/o unità locale operativa nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Bari;

Tipologia di interventi ammissibili

Si finanziano le richieste di contributo relative alle seguenti misure:
 
  • Misura 1. Gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “Destinazione Italia”:  Sviluppare una strategia di comunicazione e marketing in situazioni di “emergenza sanitaria” per individuare, introdurre e sviluppare azioni specifiche a sostegno della distribuzione e vendita del prodotto turistico;
  • Misura 2.  Incentivare il turismo, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico: Sviluppare azioni di promozione delle strutture turistiche rispetto al territorio di riferimento legato ad un particolare tematismo e prodotto e di valorizzazione del territorio e delle produzioni locali;
  • Misura 3. Interventi per la sostenibilità ambientale e l’accessibilità: Sviluppare pratiche di gestione delle imprese turistiche improntate ai criteri del rispetto ambientale e di attenzione alle esigenze particolari del turista e di adozione di sistemi di gestione certificati.
 
Sono ammissibili le spese per:
 

– servizi di consulenza e interventi indicati sopra; 

– acquisto di beni e servizi, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi, finalizzati alla realizzazione degli interventi specificati in ciascuna delle schede relative ad ogni Misura, indicate nel bando;

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse camerali a disposizione dell’intervento sono pari ad€ 760.000,00, così ripartite:

  • € 560.000,00 per la Misura 1
  • € 100.000,00 per la Misura 2
  • € 100.000,00 per la Misura 3.
 
L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 70% della spesa sostenuta, purché ammissibile, con un massimale di € 10.000,00 per la Misura 1 e di € 5.000,00 per le Misure 2 e 3. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità a seconda del numero di stelle attribuite dall’AGCM.
È previsto un importo minimo di investimento pari ad € 1.500,00, al netto di Iva.

Scadenza

Le domande di contributo possono essere inviate a partire dalle ore 9:00 di venerdì 15 ottobre e fino alle ore 12:00 di lunedì 15 novembre 2021.