CCIAA di Bari. Bando Voucher Turismo 2020. Finanziamento a fondo perduto pari al 70% per investimenti aziendali relativi alla messa in sicurezza e alla formazione del personale addetto ai servizi turistici.

 

La Camera di Commercio di Bari ha indetto il presente bando allo scopo di supportare le imprese appartenenti alla filiera turistica, attraverso le risorse derivanti dall’incremento del 20% del diritto annuale per il triennio 2020-2022.

Soggetti beneficiari

Il Bando prevede contributi a fondo perduto per le MPMI afferenti al settore turistico, nonché le imprese afferenti al comparto della gestione dei beni e dei servizi culturali.

Le imprese devono essere iscritte al Registro delle Imprese, risultare attive e in regola con il pagamento del diritto annuale e svolgere un’attività – risultante da visura camerale – rientrante in uno dei codici:

– 55 ALLOGGIO e tutti i sottodigit;

– 56 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE e tutti i sottodigit;

– 79 ATTIVITA’ DEI SERVIZI DELLE AGENZIE DI VIAGGIO, DEI TOUR OPERATOR E SERVIZI DI PRENOTAZIONE E ATTIVITA’ CONNESSE e tutti i sottodigit;

– 54.14.00 ATTIVITA’ DI PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA;

– 82.30.00 ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI E FIERE;

– 90.04.00 GESTIONE DI TEATRI, SALE DA CONCERTO E ALTRE STRUTTURE ARTISTICHE;

– 91.02.00 ATTIVITA’ DI MUSEI;

– 91.03.00 GESTIONE DI LUOGHI E MONUMENTI STORICI E ATTRAZIONI SIMILI;

– 91.04.00 ATTIVITA’ DEGLI ORTI BOTANICI, DEI GIARDINI ZOOLOGICI E DELLE RISERVE NATURALI

– 93.21.00 PARCHI DI DIVERTIMENTO E PARCHI TEMATICI;

– 93.29.10 DISCOTECHE, SALE DA BALLO, NIGHT-CLUB E SIMILI;

– 93.29.20 GESTIONE DI STABILIMENTI BALNEARI: MARITTIMI, LACUALI E FLUVIALI;

– 93.29.90 ALTRE ATTIVITA’ DI INTRATTENIMENTO E DI DIVERTIMENTO NCA;

– 96.04.20 STABILIMENTI TERMALI;

– 96.09.05 ORGANIZZAZIONE DI FESTE E CERIMONIE;

Tipologia di interventi ammissibili

Si finanziano le richieste di contributo relative alle seguenti misure:
  • Misura 1. Messa in sicurezza delle strutture ricettive e quelle appartenenti alla filiera turistica, nonché le imprese afferenti al comparto della gestione dei beni e dei servizi culturali, sui temi della pulizia e sanificazione, della gestione degli aspetti logistici e del personale e degli altri aspetti che riguardano la riduzione dei rischi connessi all’operatività di tutte le tipologie di strutture ricettive;
  • Misura 2. Formazione del personale addetto ai servizi turistici: sia in ambito sanitario per fronteggiare l’emergenza COVID-19.  La formazione del personale addetto ai servizi turistici sulle misure adottate nella struttura è di fondamentale importanza e rientra anche tra le raccomandazioni fornite dall’OMS per il settore turistico; sia in ambito di promozione, valorizzazione e commercializzazione in chiave moderna di una destinazione turistica. Il personale addetto ai servizi turistici necessita di acquisire quelle competenze necessarie per rispondere alle necessità del turista nel modo più completo e possibile, presentando e valorizzando tutte le componenti di una destinazione (Destination Manager).

 

Sono ammissibili le spese per:

a. servizi di consulenza e/o formazione coerenti con le finalità del bando;

b. acquisto di beni e servizi, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi, finalizzati alla realizzazione degli interventi di cui sopra.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse camerali a disposizione dell’intervento sono pari ad € 800.000,00, così ripartite:

  • € 500.000,00 per la Misura 1
  • € 300.000,00 per la Misura 2


L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 70% della spesa sostenuta, purché ammissibile, con un massimale di € 10.000,00. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità a seconda del numero di stelle attribuite dall’AGCM.

È previsto un importo minimo di investimento pari ad € 1.000,00, al netto di Iva.

Scadenza

Le domande di contributo possono essere inviate a partire dalle ore 9:00 di lunedì 14 dicembre e fino alle ore 12:00 di mercoledì 23 dicembre 2020.