Bando ISMEA Investe. Finanziamento per sostenere i progetti di sviluppo delle imprese del settore agricolo e agroalimentare.

 

Il bando intende sostenere finanziariamente i progetti di sviluppo delle imprese del settore agricolo e agroalimentare.

Soggetti beneficiari

Società di capitali, anche in forma cooperativa, finanziariamente sane:

 

  • che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli, compresi nell’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea;
  • che operano nella produzione di beni prodotti nell’ambito delle relative attività agricole;
  • partecipate almeno al 51 per cento da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli compresi nell’Allegato I del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea.

Tipologia di interventi ammissibili

Il bando finanzia progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di investimenti materiali e/o immateriali non inferiori a 4 milioni di euro.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria destinata a finanziare i progetti è pari a Euro 60.000.000,00.

L’intervento a condizione di mercato è compreso tra un minimo di 2 milioni di euro e un massimo di 20 milioni di euro e non potrà essere superiore all’apporto da parte dei privati, in modo da garantire che ISMEA operi come socio di minoranza.

La durata dell’intervento dell’ISMEA è di 5-8 anni con una chiara individuazione delle modalità di uscita/rimborso (way out).
La remunerazione dell’intervento ISMEA sarà compresa tra un floor e un cap che saranno individuati:

• per gli strumenti di tipo partecipativo, sulla base del tasso di interesse privo di rischio (risk-free) e di un margine definito in base alle risultanze della valutazione del rating aziendale e al rischio specifico associato al progetto;
• per gli strumenti di debito, tenendo contro del tasso base UE vigente e di un margine definito in base alle risultanze della valutazione del rating aziendale e al rischio specifico associato al progetto.

Scadenza

La presentazione delle domandesarà possibile dalle ore 9.00 del 15 novembre 2021 sino alle ore 12.00 del 14 gennaio 2022.