Bando celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Finanziamento a fondo perduto pari al 100% per sostenere attività e iniziative dedicate alle celebrazioni dantesche realizzate nel 2021.

 

Con il presente bando la Regione ha voluto sostenere le celebrazioni del settecentenario della morte di Dante Alighieri, straordinario personaggio nato nel territorio toscano, sommo poeta, simbolo e icona della cultura italiana nel mondo e geniale creatore della Divina Commedia, patrimonio culturale popolare non riservato alle élite.

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari sono i comuni toscani che realizzano attività dedicate alla celebrazione del settecentenario della morte di Dante.

Tipologia di interventi ammissibili

Sono ammissibili al finanziamento regionale attività e iniziative dedicate alle celebrazioni dantesche realizzate nel 2021, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, mostre ed esposizioni, convegni, presentazioni di libri, laboratori didattici, spettacoli, visite guidate, aperture straordinarie di musei, biblioteche e archivi e altri luoghi e istituti della cultura.

 

Sono ammissibili al contributo le seguenti tipologie di spesa:

 

1. acquisto di consulenze, solo se direttamente connesse all’attività finanziata e necessarie per la sua preparazione o realizzazione. A titolo esemplificativo: consulenze scientifiche, informatiche e di comunicazione;

2. acquisto di servizi, solo se direttamente connessi all’attività finanziata e necessari per la sua preparazione o realizzazione. A titolo esemplificativo: allestimento, trasporto/logistica, noleggio, servizi fotografici, audio e video, servizi multimediali, progettazione grafica, elaborazione testi, servizi di traduzione, servizi di pubblicità, servizi educativi e di mediazione culturale, incarichi ad artisti per produzione di interventi, servizi tipografici e di stampa digitale;

3. acquisto di beni e materiali di consumo;

4. Spese di viaggio e soggiorno per relatori ed esperti;

5. canone di locazione per l’utilizzo di locali, impianti o strutture. L’affitto dei locali deve riferirsi a contratti stipulati appositamente per l’attività o evento per il quale è richiesto il contributo regionale.

Entità e forma dell’agevolazione

Le risorse finanziarie previste per l’intervento ammontano complessivamente a euro 200.000.

Il contributo regionale è pari al 100% del costo complessivo del progetto e comunque non superiore a euro 1.500.

Scadenza

Le domande devono essere presentate entro il 6 aprile 2021.