Area Interna Madonie. Finanziamento a fondo perduto pari all’80% per sostenere gli investimenti privati nelle strutture per servizi socio-assistenziali per minori, inabili e per giovani adulti.

 

L’obiettivo perseguito dal bando consiste nell’agevolare la realizzazione, da parte di soggetti del Terzo Settore No Profit, di interventi di adeguamento, rifunzionalizzazione e ristrutturazione di edifici, compresa la fornitura delle relative attrezzature ed arredi, per “Aiuti in de minimis per sostenere gli investimenti privati nelle strutture per servizi socio-assistenziali per minori oggetto di provvedimenti restrittivi di natura civile e penale, per inabili fisici e psichici, sia giovani che adulti presso comunità alloggio residenziali o case protette” sulla base di una procedura valutativa a graduatoria.

L’investimento oggetto dell’agevolazione dovrà essere realizzato e localizzato nel territorio dei 21 Comuni dell’Area Interna Madonie: Pollina, San Mauro Castelverde, Castelbuono, Gratteri, Isnello, Collesano, Polizzi Generosa, Petralia Soprana, Petralia Sottana, Castellana Sicula, Bompietro, Blufi, Geraci Siculo, Gangi, Alimena, Scillato, Caltavuturo, Sclafani Bagni, Montemaggiore Belsito, Aliminusa e Caccamo.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda Organizzazioni del Terzo Settore No Profit in forma singola a condizione che:

 

– siano Piccole e Medie Imprese;

– nel proprio atto costitutivo sia previsto che l’ente non persegua fini di lucro;

– svolgano attività in favore di giovani con disabilità fisica e psichica e con limitazione all’autonomia

– abbiano sede o unità produttiva locale destinataria dell’intervento nel territorio dei 21 Comuni dell’Area Interna Madonie. Per le imprese prive di sede o unità operativa in detti Comuni, al momento della domanda, detto requisito deve sussistere al momento del primo pagamento dell’aiuto concesso

– esercitino un’attività contraddistinta dal Codice ATECO ISTAT 2007 87.90.00.

Tipologia di interventi ammissibili

1. L’azione promuove aiuti ad organizzazioni del Terzo Settore No Profit per investimenti nelle strutture per servizi socio-assistenziali per l’accoglienza sia di minori oggetto di provvedimenti restrittivi di natura civile e penale che di inabili fisici e psichici, sia giovani che adulti presso comunità alloggio residenziali o case protette per favorire la qualificazione dell’offerta dei servizi rivolti a questi target, anche introducendo elementi di innovazione ed uso dei ICT per il miglioramento della qualità della vita dei soggetti presi in carico.

2. Sono ammissibili al contributo di cui al presente Avviso i progetti di adeguamento, rifunzionalizzazione e ristrutturazione di edifici per l’erogazione di servizi rivolti ai minori oggetto di provvedimenti restrittivi di natura civile e penale, per inabili fisici e psichici, sia giovani che adulti secondo i “Standard strutturali e organizzativi dei servizi e degli interventi socio assistenziali previsti dalla legge.

Entità e forma dell’agevolazione

La dotazione finanziaria disponibile è pari a € 1.004.040,00.

Gli aiuti saranno corrisposti nella forma di contributo in conto capitale ed in misura del 80% delle spese ammissibili indicate sopra ed entro il limite di € 200.000,00.

Scadenza

13/12/2021