Accogli Calabria. Finanziamento a fondo perduto per sostenere le imprese appartenenti al comparto ricettivo regionale che ha subito danni causati dall’epidemia da COVID-19.

 

La Regione Calabria ha previsto un contributo a fondo perduto per sostenere le imprese appartenenti al comparto ricettivo regionale che ha subito e potrebbe ulteriormente subire i danni causati dall’epidemia da COVID-19 mediante la concessione di un aiuto per la ricostituzione del capitale circolante. L’obiettivo della politica turistica regionale è quello di scongiurare la chiusura delle strutture ricettive.

Soggetti beneficiari

Possono presentare domanda le imprese che operano regolarmente nel settore della ricettività turistica con una delle seguenti classificazioni:

a) Hotel, motel, albergo, villaggio albergo, residenza turistica alberghiera;  

b) camping, villaggio turistico all’area aperta; villaggio-camping;

c) affittacamere, bed and breakfast, (solo in forma imprenditoriale) locande; case e appartamenti; case per ferie e case religiose; ostelli per la gioventù, centri soggiorno studi; residenze di campagna, residenze di montagna, rifugi escursionistici; residenze d’epoca e dimore storiche.

I soggetti beneficiari possono presentare una sola domanda di contributo, riferita anche, eventualmente, alle presenze di più strutture ricettive.

Entità e forma dell’agevolazione

Il contributo è determinato con riferimento alle presenze turistiche 2018 registrate dal beneficiario. Per le sole imprese che hanno avviato la loro attività nel 2019, ai fini del calcolo del contributo si farà riferimento alle presenze registrate nell’annualità 2019.

Nel caso di impresa avente più sedi operative nel territorio della Regione Calabria, ai fini della determinazione delle presenze turistiche sono prese in considerazione le presenze turistiche riconducibili e relative a tutte le strutture ricettive dell’impresa in questione.

Il contributo concedibile è determinato sulla base delle seguenti formule:

 

  1. Caso di impresa con una singola struttura ricettiva: Contributo Aziendale Concedibile = numero di presenze registrate nell’anno 2018 X contributo unitario. L’importo del contributo aziendale concedibile in ogni caso non può essere maggiore di € 160.000,00.

 

  1. Caso di impresa con più di una struttura ricettiva: Contributo Aziendale Concedibile = Σ (Sommatoria)contributi aziendali concedibili per struttura + quota supplementare. La quota supplementare è pari a euro 15.000,00 per ogni struttura oltre la prima. L’importo Σ (sommatoria) contributi aziendali concedibili per struttura in ogni caso non può essere maggiore di € 160.000,00.

 

L’importo dell’aiuto non eccede in ogni caso l’importo delle reali perdite di fatturato, certificate da un professionista abilitato, riconducibili al periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 ed il 31 dicembre 2020, rispetto allo stesso periodo dell’anno 2019.

Ai fini della determinazione del contributo concedibile, il massimale è pari a 800.000 euro ed è da intendersi riferito all’importo complessivo di aiuti concedibile sulla base della disposizione richiamata.

Scadenza

Le domande potranno essere presentate a decorrere dalle ore 10:00 del giorno 23 luglio 2020 e fino alle ore 18:00 del giorno 7 agosto 2020.